IL PREMIO

Una storia lunga sette anni

Dare spazio e riconoscere i progetti che attraverso strumenti digitali e ad alto contenuto tecnologico parlano ai pazienti, agli operatori sanitari e ai responsabili delle istituzioni di salute e sanità: questa l’unicità del concorso che negli anni è diventato luogo di osservazione privilegiato delle trasformazioni che stanno intervenendo nel settore della salute nel nostro Paese.

2013 La prima edizione a Milano

La prima edizione meneghina nel 2013 è stata ospitata all’Hotel Hilton e ha visto la partecipazione di 85 progetti candidati. Dieci le categorie, tra app per medici e pazienti, miglior sito aziendale, miglior progetto formativo digitale, gaming e realtà aumentata. E ovviamente la Best Digital Company che ha visto trionfare Msd. Proprio in questa edizione, infatti, l’azienda ha inaugurato un ciclo vincente che si concluderà solo quattro anni dopo.

2014 Squadra vincente non si cambia

Il successo della prima edizione ha spinto HPS a riprovarci. Il palcoscenico si sposta all’Hotel Melià, sempre a Milano. I candidati salgono a 95 e vengono proposte nuove categorie: progetti rivolti a istituzioni, pazienti, medici e opinione pubblica, empowerment, social e digital marketing e, novità, il miglior progetto votato dal web che ha visto vincitore il portale Univadis di Msd Italia (che ha vinto anche il premio Best Digital Company). Ma a primeggiare sono stati anche Medtronic, Janssen, Abbvie, Sanofi Pasteur e Merck Serono.

2015 La consacrazione

E’ la terza edizione a consolidare l’iniziativa targata HPS-AboutPharma. I partecipanti aumentano ancora e si arriva a 153 progetti. L’hashtag #timetoimpact dà le linee guida e diventa trend su Twitter. In questa edizione si valuta la capacità di impattare su qualità della vita dei pazienti, efficacia dell’azione dei professionisti della salute e del sistema sanitario nel suo complesso. Al Marriott Hotel di Milano, Msd alza per la terza volta consecutiva il premio Best Digital Company, ma i 25 giurati premiano anche Pfizer, Novartis, Epiclick, Janssen, PharmaWizard, CompuGroup Medical, Eli Lilly e Merck Serono.

2016 Impact Innovate Implement

I venticinque giurati della quarta edizione sono stati chiamati a valutare i 139 progetti in gara non solo in base alla loro capacità di impattare sulla qualità di vita dei pazienti, ma anche sul loro coefficiente di reale innovazione e sulla loro effettiva implementazione, cioè sulla loro concreta fruibilità e sul loro inserimento in un ecosistema di servizi e prodotti in grado di garantire ai pazienti un’effettiva utilità all’interno del percorso di diagnosi e di cura. Ben sei aziende si sono qualificate per partecipare al premio Best Digital Company: Abbvie, GlaxoSmithKline, Msd (vincitrice), Novartis, Pfizer e Sanofi, in una competizione sempre più serrata.

2017 Arrivano le start up

Il 2017 è stato importante per due motivi. Il primo ha riguardato Msd. I tetracampioni della categoria Best Digital Company hanno lasciato lo scettro a Janssen e si sono dovuti “accontentare” dell’ex aequo con Sanofi per la categoria Best Social Company. La seconda novità ha riguardato le start up che per la prima volta hanno fatto il loro ingresso nella manifestazione, la cui cerimonia è avvenuta al teatro Vetra di Milano. A trionfare è stata Carepy nella sezione “miglior progetto start up”. Ma l’evento 2017 è stato anche contraddistinto dal più alto numero di progetti presentati, 167.

2018 L’edizione della grande bellezza

L’evento 2018 per la prima volta si è tenuto a Roma. Come da tradizione, il 25 ottobre, in un’elegante serata di gala, sono stati presentati i progetti selezionati dalla giuria tecnica e da quella istituzionale. La prima composta da docenti universitari, esperti di digitale e di processi di innovazione, la seconda da rappresentanti di istituzioni pubbliche e private nel settore healthcare. La new entry nelle categorie è stato il wellness come sottocategoria del cluster “Progetti rivolti alla persona”. Focus sul benessere della persona e soprattutto sulla prevenzione delle patologie: l’industria healthcare si è spesa molto nel promuovere politiche e abitudini atte a migliorare la qualità della vita delle persone e per evitare disturbi e complicazioni future.

2019 One mission. One health.

“C’è una sola Salute, ed è quella del pianeta su cui viviamo”. Così l’Animal health fa il suo ingresso agli AboutPharma Digital Awards, innestandosi nel filone della One health inaugurato dall’OMS, e allargando l’orizzonte abbracciato dal Life Science. Nel corso della serata di gala, tenutasi al Talent Garden Calabiana di Milano, sono saliti sul palco i vincitori delle 14 categorie, tra cui il neonato premio speciale Technology Award e le new entry, come la Digital Health Partnership e la già citata già citata Animal health. Due conferme tra i company awards: Janssen torna Best Digital Company dopo due anni mentre Msd si riconferma Best Social Company.

2020 The Special Edition

Un’edizione speciale per un anno speciale. I Digital Awards si trasformano e dalla serata di premiazione si passa a un evento completamente digitale:  vincitori e finalisti vengono svelati nel corso di tre webinar, che permettono un approfondimento sui progetti. Accanto ai presentatori si avvicendano molti ospiti, tra cui il knowledge partner McKinsey & Company, per discutere i trend evidenziati dai progetti e premiati dalla giuria. Tra le categorie spiccano gli Special Awards, conferiti ai progetti nati o sviluppati durante il periodo di emergenza sanitaria dedicati all’accesso alla cura dei pazienti, al supporto agli HCP, allo smart working in azienda e alle partnership strette per superare l’emergenza. Per la prima volta inoltre i vincitori si raccontano ai microfoni di AboutPharma dopo la premiazione, in un ciclo di 19 videointerviste qui raccolte.

HPS S.r.l.

Sede di Milano
Piazza Duca D’Aosta, 12
20124 Milano
P.IVA 07106000966

Sede di Roma
Via Nairobi, 40
00144 Roma

Per informazioni scrivere a

digitalawards@aboutpharma.com
Tel +39 022772991

AboutPharma Digital Awards è un brand di HPS